CONDIVIDI
Home page
Programma Anti-Plagio

La tua tesi probabilmente contiene diversi brani che hai trovato in Internet. Niente di male, anzi: la capacità di utilizzare in modo appropriato le risorse disponibili in rete è ormai parte indispensabile del bagaglio di competenze di un neolaureato.

Attenzione, però: l’uso di questi materiali nella tesi deve essere corretto, altrimenti il tuo lavoro corre il grave rischio di essere considerato null’altro che il frutto di un “copia-incolla” indiscriminato e dunque, in buona sostanza, un plagio.

Utilizzare correttamente le risorse che hai consultato in Internet significa citare puntualmente la fonte di ogni brano inserito nella tesi, non solo perché questo rende chiaro che non stai cercando di attruibuirtene la paternità, ma anche per correttezza scientifica, dal momento che il lettore deve sapere da quale contesto sono tratte le affermazioni che riporti.

Il servizio Tesilink di Tesionline serve proprio a questo. A fornirti, cioè, un elenco completo dei passi della tua tesi che risultano esistere anche in altri documenti in Internet, così che tu possa verificare di averli tutti debitamente citati oppure, se nel lavoro di redazione ne hai tralasciato qualcuno, di rimediare correggendo l’omissione.
Il servizio Tesilink utilizza un enorme database delle risorse Internet e un software che può confrontare con esse la tua tesi, fornendoti un elenco completo degli indirizzi Internet contenenti testo che è presente nella tua tesi. Per ogni indirizzo, viene indicata anche la percentuale di similitudine, così da identificare rapidamente le fonti più importanti e distunguerle da quelle che potrebbero contenere somiglianze accidentali.
Fai il CHECK
della tua TESI

Serve aiuto? Scrivi a redazione@tesionline.it | Skype Me! Skype